venerdì 12 gennaio 2018

Nessuno se lo piglia

Gli ultimi giorni dell’anno appena conclusosi hanno complicato la querelle relativa alla gestione ed alle condizioni di accessibilità dello stadio “Montagna”. Per rientrare parzialmente dall’oneroso - ma giusto - canone di locazione pattuito tra i precedenti inquilini del Palazzo Civico spezzino ed i proprietari dell’area, l’attuale Amministrazione Comunale ha emanato una delibera che fissa il tariffario per i frequentatori dell’impianto: le regole predisposte nel documento in oggetto, datato 18 dicembre, prevedono un versamento pari a centotrenta euro annui per i tesserati Fidal ed a duecento euro per i non affiliati alla Federazione. Su queste cifre, si è immediatamente scatenato un bailamme di interventi, contestazioni e dibattiti, con la ferma presa di posizione di Andrea Costa - fin da subito apertamente contrario all’imposizione di tali somme, soprattutto per quanto riguarda le attività relative ai settori giovanili - pervicacemente controbattuta dal Presidente Provinciale Fidal Daniele Neri, che ha richiesto a gran voce lo stanziamento di fondi regionali per le società sportive allo stesso Costa, in qualità di Consigliere dell’Ente Locale ligure. In realtà, il nodo della contesa - indipendentemente dalle buone intenzioni e dall’operato del sempre attento Federico Leporati, che ha fin da subito offerto il servizio di pulizia e guardianaggio dell’impianto, nell’ambito di una sua destinazione d’uso riservata alla pratica dell’atletica leggera - rimane l’assenza di un gestore per quanto riguarda le attività più redditizie inerenti al parco sportivo: a questo proposito, il nuovo bando è previsto per il prossimo giugno, ma il rischio concreto è quello di non vedere alcuna manifestazione di interesse e, sostanzialmente, nessuna offerta in tal senso. Insomma, questo Montagna (riprendendo le parole di Massimo Guerra) non ha ancora assunto una precisa fisionomia: in attesa dell’organizzazione di importanti manifestazioni di atletica leggera e del conseguente ritorno economico, si prospetta un 2018 di transizione, con un calendario che prevede nel prossimo mese di maggio l’allestimento della seconda fase dei campionati nazionali allievi e, a luglio, la rassegna regionale assoluta, due grand prix, i meeting regionali open ed il Memorial Simonetti.

venerdì 5 gennaio 2018

Si inizia con una marcia

Scatta domani, con partenza alle ore nove dalla sede del Comitato Coordinamento Marce della Spezia e Lunigiana sita nel capoluogo provinciale in via dei Pioppi 4, il primo appuntamento del 2018 con il mondo delle manifestazioni podistiche non competitive, ovvero il “Corripegazzano/Memorial Piermanlio Bibiano”, giunto alla sua ventiquattresima edizione. Come di consueto, gli organizzatori hanno predisposto due percorsi con lunghezza variabile (sette chilometri per i meno allenati e dodici chilometri per gli atleti più ardimentosi) che si snoderanno sulle colline spezzine: un leitmotiv che verrà replicato per tutte le altre tappe del circuito, che non perde il suo smalto viste le oltre ottomila presenze registrate nel corso della stagione appena conclusasi. Il ventaglio di manifestazioni presentate dal Comitato, che toccherà nei prossimi dodici mesi tutto il comprensorio locale (si correrà da Framura ad Ortonovo, fino ad inoltrarsi nella Toscana, con le camminate previste nelle province di Massa, Prato e Lucca) mira a superare questa cifra: l’obiettivo dichiarato è l’allargamento della partecipazione alla massima estensione possibile, con il coinvolgimento di adulti, bambini, runners, marciatori, ciclisti e di chiunque voglia trascorrere una domenica mattina in compagnia, percorrendo strade, sentieri e scalinate per raggiungere luoghi insoliti con panorami strepitosi. Il tutto - è bene ricordarlo... - allestito in sicurezza, con ristori lungo il percorso ed un piccolo premio per tutti i partecipanti, nel rispetto delle norme e delle prescrizioni assicurative vigenti, senza dover presentare alcuna certificazione medica e con una tariffa di iscrizione minima, stabilita alla cifra di tre euro. Per tutte le informazioni necessarie sugli eventi in calendario, che l’efficientissima Presidentessa Elisa De Fraia mi ha gentilmente inoltrato al fine di pubblicarlo nella sezione appositamente riservata su questo blog, il Comitato ha predisposto una pagina Facebook denominata “Comitato Coordinamento Marce La Spezia e Lunigiana”, ricca di approfondimenti, idee, tracciati e notizie utili.

domenica 31 dicembre 2017

Buon 2018!

L’anno che si sta per chiudere ci ha riservato due brutti colpi di coda proprio nell’ultima settimana, durante la quale abbiamo perso Gianfranco Magni, l’insuperabile Capitano dei Gas Runners Massa la cui scomparsa ha seguito di poche ore la notizia del malore di Angelo Salvetti, l’amico ultramaratoneta castelnovese che è tuttora ricoverato in ospedale, nell’attesa della completa guarigione dall’emorragia cerebrale che lo ha colpito proprio negli attimi in cui vi stavo scrivendo il mio messaggio di auguri di Natale. Come vado ripetendo da tempo, i runners appartenenti al nostro comprensorio rappresentano un piccolo microcosmo molto affiatato e questa circostanza si è potuta toccare con mano nelle innumerevoli testimonianze di fratellanza, di incoraggiamento, di dolore e di condivisione che abbiamo potuto leggere, vedere e toccare con mano in questi giorni: il nostro gruppo si è unito - e non è solo un modo di dire! - e, ricordando Gianfranco, adesso sappiamo che Angelo e tutti quanti coloro che saranno in difficoltà in futuro potranno contare su un’allegra comitiva di amici pronti a sollevarci dai pasticci. Ora, però, non ci resta che lasciarci questo 2017 alle spalle ed augurarsi tutto il meglio possibile per l’anno che verrà, nella speranza di non dover più raccontare pagine tristi, ma solamente cronache di sport. Ci sentiamo nel 2018...

mercoledì 27 dicembre 2017

Ciao, Gianfranco!

La corsa è solitudine: si parte e, talvolta, si decide di stare tre o quattro ore con se stessi, senza parlare con nessuno, accompagnati solamente dalla sofferenza fisica che attanaglia muscoli ed articolazioni. Ma la corsa è anche amicizia, perché la famiglia degli atleti agonisti che decidono di sobbarcarsi dieci, venti o quaranta chilometri in perenne conflitto con il cronometro non è poi così grande: nelle gare incontriamo spesso i soliti volti, gambe conosciute, fatiche che si sono già viste in precedenti occasioni. Sappiamo i nostri nomi e cognomi, ma - salvo rare eccezioni - non abbiamo una perfetta conoscenza del runner che sbuffa al nostro fianco, ci sorride nel momento in cui ritira il pettorale o chiacchiera con noi quando siamo al tavolino del ristoro post gara. Forse avremmo dovuto scambiare due parole in più con Gianfranco Magni, che ci ha tragicamente salutato ieri mattina. Avevo avuto occasione di parlare diverse volte con lui qualche anno fa, quando Gianfranco aveva creato, dal nulla, i Gas Runners Massa: da allora, per tutti noi, quel ragazzone solare e tatuato era diventato “il Capitano” della compagine che vestiva orgogliosamente i colori bianconeri della sua città. L’ultimo nostro incontro è avvenuto nel corso della cena conclusiva della stagione del Corrilunigiana, con tanto di auguri, pacche sulle spalle e promesse di incrociarci nelle prossime gare. A volte non si pensa che, dietro al sorriso di una persona, si nasconde un’immensa solitudine che, maledettamente, potrebbe prendere il sopravvento nelle prime ore di un giorno invernale di festa, facendoci mancare il prossimo appuntamento con il volto, le gambe e le fatiche dell’amico runner. Ciao, Capitano!

lunedì 25 dicembre 2017

Auguri di Buon Natale

La redazione di Speziarunning lavora, come è consuetudine nel mese di dicembre, a scartamento ridotto. Ciò non vuol dire che io non possa ritagliarmi cinque minuti di tempo, nel giorno dedicato al Santo Natale, per formularvi i miei migliori Auguri di Buone Feste. Nel caso in cui la tavola eserciti un richiamo irresistibile, ricordatevi che molte squadre hanno già organizzato le tradizionali sgambate “bruciapanettone”, che saranno dedicate allo smaltimento delle calorie in eccesso ed a promuovere il nostro sport: già nella mattinata di domani, non sarà difficile girare per la città e trovare la giusta compagnia per correre qualche chilometro a passo libero. Ma ora, andiamo a mangiare! Buon Natale!

mercoledì 20 dicembre 2017

Atletica Spezia Duferco: vent’anni di atletica e non fermarsi

Sabato scorso Atletica Spezia Duferco ha celebrato I suoi primi venti anni di vita presso l’Auditorium dell’Istituto Commerciale Fossati-Da Passano a Bragarina, di fronte ad oltre quattrocento persone, tra i quali erano presenti molti atleti, preparatori tecnici, dirigenti e amici del nostro sport. L’appuntamento ormai consolidato, caratterizzato dalla consueta premiazione per tutti gli atleti affiliati alla compagine presieduta da Stefano Mei, è stato giustamente onorato dal Comune della Spezia, rappresentato dalla giovanissima (ma veramente adatta al contesto) Assessora Giulia Giorgi, che ha voluto donare alla squadra una targa commemorativa ricevuta dai vertici della società, rappresentati dal massimo dirigente e dal suo vice, Roberto Colombo. Il parterre delle personalità presenti all’evento annoverava nomi di spicco per lo sport spezzino, tra i quali si devono menzionare il Professor Augusto Franchetti (Delegato Provinciale del CONI), la Professoressa Giovanna Agnolucci (Capo Ufficio Educazione Fisica della Spezia), il Presidente del Comitato Provinciale FIDAL Daniele Neri con i Consiglieri Lorenzo Esposito e Dimitri Giromella e Piero Lorenzelli, in qualitò di Delegato Regionale dell’Unione Nazionale Veterani Sportivi. La festa ha avuto il suo culmine con i riconoscimenti agli atleti forniti da Sportlife, main sponsor tecnico della Atletica Spezia Duferco, ma non è mancato l’amarcord, nei momenti in cui sono state presentate alcune figure di atleti che hanno scritto alcune delle piu’ belle e significative pagine della storia della società. I presenti hanno così potuto rivedere e conoscere Chiara Gervasi, una delle capostipiti di Atletica Spezia Duferco, tesserata fin dal 1998 e prima atleta a vestire la maglia azzurra nel 2002 per poi attestarsi ai livelli massimi della velocità in Italia, Simona Ciglia, azzurra ai Campionati Mondiali Juniores di Grosseto nel 2004 ed Eleonora Martini, piu’ volte finalista ai Campionati Italiani Assoluti nei 400 metri, attualmente in dolce attesa nella speranza di riprendere al più presto le sue volate. Una bella serata, nella quale si è potuto toccare con mano l’insegnamento che Atletica Spezia vuole destinare ai propri atleti, completato da un bellissimo video prodotto dal giovane atleta Nikolas Sgroi, che è stato anche pubblicato su Internet per tutti coloro che volessero capire ancor meglio l’essenza e la valenza dell’atletica leggera spezzina.